Questo sito utilizza Cookie per migliorare servizi e informazioni. Continuando la navigazione o cliccando OK si accetta l'utilizzo. Informativa Cookie | OK

Con le ciaspe sullo Spiz Zuel

  • Difficoltà: Medio-difficile - Verificare sempre le previsioni meteo e lo stato del manto nevoso (Arpa meteo)
  • Lunghezza:
  • Tempo di precorrenza: 5-7 h (A/R)
Quota:
2033 m
Dislivello:
800m
Terreno:
Neve quasi sempre battuta su fondo sterrato (possibile pericolo valanghe dalla forcella del Tolp alla cima)
Gruppo Dolomitico:
Monte Civetta
Partenza:
Le Vare (1250 m)
Arrivo:
Spiz Zuel (2033 m)
Periodo consigliato:
Frequentazione:
Media

Giro lungo e molto panoramico nella sua parte finale. Si svolge ai piedi di Moiazza e Civetta. L'itinerario segue quasi interamente la strada fino alla Malga La Grava e la strada forestale fino alla cima passando presso la forcella del Tolp.

 

Sono possibili alcune varianti, tra cui quella che permette di raggiungere il Monte della Grava, dove si trova il rifugio Su'n Paradis, un itinerario poco più corto ma comunque molto capace di regalare soddisfazioni. Questa variante è da preferire in caso di pericolo valanghe per la cima dello Spiz Zuel.

Partenza dalla curva in corrispondenza del torrente Moiazza in loc. Le Vare, seguendo il sentiero 559, dopo poco tempo si attraversa un ponticello sulla destra e poi si continua sulla strada che porta alla malga.

 

Possibile pericolo valanghe dalla forcella del Tolp alla cima.

 

 

Per praticare le escursioni invernali, consultare sempre il bollettino meteo e lo stato del manto nevoso. Ricordiamo che dal 1° gennaio 2022 è in vigore la nuova normativa che prevede l’obbligo di dispositivi di autosoccorso (artva – pala e sonda) per chiunque pratichi attività escursionistiche in ambienti innevati particolarmente esposti a probabili movimenti valanghivi.

 

Info
Consorzio Val di Zoldo turismo
32012 Val di Zoldo - BL
Tel. +39 0437 789145
Tel. +39 0437 787349
turismo@valdizoldo.net