Questo sito utilizza Cookie per migliorare servizi e informazioni. Continuando la navigazione o cliccando OK si accetta l'utilizzo. Informativa Cookie | OK

Con le ciaspe al Monte Punta

  • Difficoltà: Media - Verificare sempre le previsioni meteo e lo stato del manto nevoso (Arpa meteo)
  • Lunghezza:
  • Tempo di precorrenza: 3-6 h AR
Quota:
1952 m
Dislivello:
600 m
Terreno:
Neve fresca
Gruppo Dolomitico:
Monte Punta
Partenza:
Costa (1425 m)
Arrivo:
Monte Punta (1952 m)
Periodo consigliato:
Frequentazione:
Media

Itinerario non troppo lungo ma faticoso e ripido nella parte finale che regala però uno dei migliori panorami della Val di Zoldo visti dal punto più centrale della valle, non a caso soprannominato "Ombelico di Zoldo".

Si parcheggia nel grazioso paese di Costa e da qui si segue la strada forestale (497) fino al passo del Tamai, da dove si apre la vista sopra il Cadore e Zoppé. Da qui, si continua per sentiero (499) dapprima in cresta poi ripido nella parte finale, fino alla cima.

In discesa (o in salita), se le condizioni della neve sono favorevoli, è possibile seguire il sentiero 496 che da La Forzela porta diretto in paese.

 

Si può salire anche da Zoppé di Cadore e da questo versante si gode di un po' più di sole!

 

Per praticare le escursioni invernali, consultare sempre il bollettino meteo e lo stato del manto nevoso. Ricordiamo che dal 1° gennaio 2022 è in vigore la nuova normativa che prevede l’obbligo di dispositivi di autosoccorso (artva – pala e sonda) per chiunque pratichi attività escursionistiche in ambienti innevati particolarmente esposti a probabili movimenti valanghivi.

Info
Consorzio Val di Zoldo turismo
32012 Val di Zoldo - BL
Tel. +39 0437 789145
Tel. +39 0437 787349
turismo@valdizoldo.net