Questo sito utilizza Cookie per migliorare servizi e informazioni. Continuando la navigazione o cliccando OK si accetta l'utilizzo. Informativa Cookie | OK

Con le ciaspe da Coi a le Mandre

  • Difficoltà: Media - Verificare sempre le previsioni meteo e lo stato del manto nevoso (Arpa meteo)
  • Lunghezza:
  • Tempo di precorrenza: 2-4 h
Quota:
Dislivello:
500 m
Terreno:
Neve fresca
Gruppo Dolomitico:
Pelmo
Partenza:
Coi (1493 m)
Arrivo:
le Mandre
Periodo consigliato:
Frequentazione:
Bassa

Coi è un piccolo villaggio che conserva ancora il puro sapore alpino. Da lì parte questa bella escursione verso la base del Monte Pelmo. Si inizia con un po' di salita per un sentiero aperto, dopo di che si entra in un fantastico bosco di abeti e larici e alla fine, a quota 2020 m, si esce su pendii aperti in un ambiente di rara bellezza. La discesa verso Le Mandre è tranquilla e piacevole, con la Marmolada che vigila da lontano. Consigliabile di pomeriggio per vedere come le Dolomiti al tramonto cambino colore istante dopo istante. È veramente una vista eccezionale.


Descrizione
Si raggiunge in macchina Coi a quota 1493 m, piccola frazione della Val di Zoldo sopra Pianaz.
Si parte dal paese seguendo il sentiero 473 che sale tra i tabià. Raggiunta una fontana si segue in salita verso destra il sentiero 473. Dopo circa 45 minuti si arriva ad una casera in mezzo al bosco. Si continua lungo il sentiero che parte dietro la casera, in direzione nord est, fino ad una biforcazione secondaria (indicazioni rosse e bianche) che porta a quota 2020 m, a circa 1,30-2 ore dalla partenza.
Per scendere, si procede in direzione nord fino al sentiero 472 che si segue verso ovest. Proprio sotto la fessura tra Pelmo e Pelmetto, sempre in discesa, si imbocca di nuovo il sentiero 473 che arriva alla baita in mezzo al bosco. Non rimane che rifare il percorso a ritroso per tornare alla macchina, calcolando circa 1 -1,30 ore di discesa.

 

Attenzione nel tratto tra la baita in mezzo al bosco e il sentiero secondario, andare sempre verso nord est fino a trovare un'ampia conca nevosa dove si ritrova il sentiero che porta a quota 2020 metri. La salita si può affrontare anche neve un po' instabile.

 

Aggiornamento sentiero 04/12/18: attenzione, possibiltà di trovare qualche pianta (aggirabile) lungo il sentiero.

 

Accompagnamento:



Guide Alpine Val di Zoldo
Via M. Punta 2/b
32012 Val di Zoldo (BL)
Tel: +39 328 2170815 - +39 347 2990255
www.guidealpinevaldizoldo.it  
info@guidealpinevaldizoldo.it 

Guide alpine Mountainfree
Tel: 340 37 88 018 Daniele Geremia (Guida Alpina)
info@mountainfree.net  
www.mountainfree.net 

Info
Consorzio Val di Zoldo turismo
32012 Val di Zoldo - BL
Tel. +39 0437 789145
Tel. +39 0437 787349
turismo@valdizoldo.net