Questo sito utilizza Cookie per migliorare servizi e informazioni. Continuando la navigazione o cliccando OK si accetta l'utilizzo. Informativa Cookie | OK

Con le ciaspe al Rifugio Carestiato

  • Difficoltà: Facile - Verificare sempre le previsioni meteo e lo stato del manto nevoso (Arpa meteo)
  • Lunghezza:
  • Tempo di precorrenza: 2-3 h A/R
Quota:
1834 m
Dislivello:
230 m
Terreno:
Neve quasi sempre battuta su fondo sterrato
Gruppo Dolomitico:
Moiazza - Civetta
Partenza:
Passo Duran (1601 m)
Arrivo:
Rifugio Bruto Carestiato (1834 m)
Periodo consigliato:
Inverno
Frequentazione:
Alta

Facile passeggiata con le ciaspe (racchette da neve), su ampia sterrata con neve battuta frequentemente dai gestori del rifugio. Su neve battuta, percorribile anche con scarponcini invernali. 

 

Appena prima di raggiungere il Passo Duran (1601 m) sulla destra, parte la strada sterrata che conduce al Rifugio (si consiglia di parcheggiare l'auto al Passo e poi ridiscendere per ricongiungersi alla sterrata). 

 

Seguendo la strada, dopo boschi e baranceti, si attraversano gli ampi pascoli di Casera Duràn (1744 m), il letto detritico di Val de le Vie e una zona di mughi. Infine si risale brevemente il Col dei Pass e si raggiunge il Rifugio (1834 m ore 0,45).

 

Per praticare le escursioni invernali, consultare sempre il bollettino meteo e lo stato del manto nevoso. Ricordiamo che dal 1° gennaio 2022 è in vigore la nuova normativa che prevede l’obbligo di dispositivi di autosoccorso (artva – pala e sonda) per chiunque pratichi attività escursionistiche in ambienti innevati particolarmente esposti a probabili movimenti valanghivi.

 

ATTENZIONE - il Rifugio Carestiato rimarrà chiuso per la stagione invernale 2021-2022.

Info
Consorzio Val di Zoldo turismo
32012 Val di Zoldo - BL
Tel. +39 0437 789145
Tel. +39 0437 787349
turismo@valdizoldo.net