Questo sito utilizza Cookie per migliorare servizi e informazioni. Continuando la navigazione o cliccando OK si accetta l'utilizzo. Informativa Cookie | OK
Nordic walking nella Val di Pecol
  • Difficoltà: Facile
  • Lunghezza:
  • Tempo di precorrenza: 1 h (le Palanche) 2 h (Baita Civetta)
Quota:
1.445 m - 1579 m
Dislivello:
57 m - 190 m
Terreno:
Strada sterrata e sentiero
Gruppo Dolomitico:
Monte Civetta
Partenza:
Pecol, 1388 m
Arrivo:
Pecol, 1388 m
Periodo consigliato:
Primavera, estate, autunno
Frequentazione:
Alta d'estate

Passeggiata molto facile e rilassante, ideale per chi si esercita nel Nordic walking. Il percorso si sviluppa tra prati e boschi di abeti e larici ai piedi delle Foppe e in vista delle torri settentrionali della Civetta, con belle inquadrature su pozze d’acqua e cascate del Maè, oltre che sul Monte Pelmo.

 

Si parte dalla piazzetta di Pecol Vecchio, si attraversa il torrente Maè su uno stretto ponte e si continua per la strada rurale (586) che dirige a ovest verso la pista Lendina del comprensorio dello Ski Civetta, seguendo le indicazioni del “percorso vita”.

 

Si procede nei pressi di Casa Bellini, situata circa 250 metri dopo il ponte. La strada costeggia poi la piccola casèra del Zorzi, sale per un breve tratto nel bosco e più dolcemente raggiunge un bivio in località Pian de la Miniera (o Pian de le Fraghe, 1433 m, 15 minuti). Si va avanti, sempre su terreno pianeggiante, verso ovest (587) per circa 1250 metri si incontra un altro bivio; qui si può abbandonare il sentiero 587 per proseguire verso il corso del torrente Maè e giungere così in località “Le Palanche” (che significa “passerelle”; 30 minuti) dove, oltre che godersi l’aperto pascolo e le cascatelle e pozze del torrente, al riparo di una tettoia si può sedere comodamente a un tavolo e fare merenda al sacco o preparare delle grigliate in compagnia. Oppure, si può procedere dritti in Val Civetta fino a Baita Civetta al casot (1579 m). 

 

Per il rientro a Pecol, dalle palanche si attraversa il torrente sul ponticello di legno e subito dopo si prende a destra (est, a sinistra si sale in direzione del Coldài) per seguire il largo sentiero-mulattiera che riporta in paese sulla sinistra orografica; con modesti saliscendi, tra aperti pascoli che lasciano godere un bel panorama, si attraversa la Val Fontana, si passa sotto la seggiovia Le Coste e si ritorna al punto di partenza. Per il rientro da Baita Civetta, proseguire 

Info
Consorzio Val di Zoldo turismo
32012 Val di Zoldo - BL
Tel. +39 0437 789145
Tel. +39 0437 787349
turismo@valdizoldo.net