Questo sito utilizza Cookie per migliorare servizi e informazioni. Continuando la navigazione o cliccando OK si accetta l'utilizzo. Informativa Cookie | OK

Tema: le mie vacanze in Val di Zoldo

Come sono state le vacanze per i tuoi bambini? Riportiamo l'esperienza di Davide, 8 anni, ospite della Val di Zoldo, che ha scelto a scuola di descrivere la sua estate nelle Dolomiti!
 
6/8/2014. Spitz di Mezzodì
Sono andato ad un rifugio che si chiama Sora ‘l Sass, in Val di Zoldo, con mia sorella, mio babbo e mia mamma. Abbiamo salito 600 m di dislivello, poi io e mio babbo ne abbiamo saliti altri 200 m per arrivare ad una forcella. (qui era molto ripido, ma io non ho fatto fatica). Abbiamo visto un bellissimo panorama con Moiazza, Civetta, Pelmo, Cristallo e l’Antelao. Dopo sono riuscito ad arrivare al limite della vegetazione (è quando arrivi al limite della natura e dopo c’è solo rocce). Un pò più in là abbiamo visto camosci, a quel punto dovevamo tornare giù perchè la mamma e Jessica ci stavano aspettando al rifugio. Poi tutti assieme siamo tornati giù e ancora più giù, fino al torrente dove eravamo partiti e lì abbiamo fatto il bagno.
 
8/8/2014. Gita al Monte Pelmo
Il posto da cui sono partito si chiama Zoppè di Cadore che è in Val di Zoldo per andare su un monte che si chiama Pelmo e cercavamo di arrivare al Venezia che è un rifugio. Eravamo io, il babbo, mamma, Jessica, nonno, un collega del babbo e della mamma e sua moglie. Per la strada abbiamo trovato molto fango. Alla base del monte Pelmo c’è molta argilla che con la pioggia si è trasformata in fango. A quel punto eravamo arrivati al Venezia, che si trova a 1800 m.
Poi Jessica e il nonno si sono fermati al rifugio perchè non ce la facevano ad arrivare a 2500 m.
Quindi io, il mio babbo, la mamma, il collega che si chiama Denis e sua moglie Cristina siamo partiti per arrivare  a una forcella, però non siamo riusciti ad arrivarci perchè dopo il ghiaione c’era una piccola parete che non siamo riusciti a passare, allora siamo tornati giù al Venezia e poi ancora più giù anche con il nonno e Jessica, a Zoppè.
 
Gita al lago Coldai
Sono partito dalla malga Vescovà in Val di Zoldo con Jessica, la mamma, il babbo e il nonno. All’inizio eravamo seguiti da capre molto veloci e molto forti. Era una salita ripida ma a un certo punto si fermò in un piano e le capre sono andate a mangiare l’erba, mentre noi abbiamo fatto un altro pò di camminata, poi ci siamo fermati 5 minuti a una vecchia malga abbandonata, dove il nonno ha deciso di fermarsi perchè era stanco. Noi riprendemmo il cammino pr arrivare al rifugio Coldai. La strada era molto bella perchè era tutta in ghiaia, un pò più su ho fatto da solo una scorciatoia quasi arrampicando e ho visto delle marmotte, quindi siamo arrivati al rifugio. Il babbo voleva farci vedere il lago e siamo andati un pò più in su. Al lago abbiamo visto della neve alta 2 metri bloccata. Lì abbiamo pranzato dopo siamo scesi, abbiamo ripreso il nonno e siamo tornati alla malga.
 
Mi chiamo Davide, ho 8 anni e mezzo. Quest’anno inizio la terza elementare e ho scritto questi racconti sul quaderno di Composizione per condividerli con la mia maestra e i miei compagni. Spero di ascoltare presto anche i loro racconti. Io mi sono divertito tanto quest’estate in Val di Zoldo, soprattutto perchè a Fornesighe potevo uscire da solo a giocare con mia sorella.
Info
Consorzio Val di Zoldo turismo
32012 Val di Zoldo - BL
Tel. +39 0437 789145
Tel. +39 0437 787349
turismo@valdizoldo.net